GUARNERI RICCARDO (opere uniche)

Guaneri, Riccardo (Firenze, 1933).

Dopo gli studi al Liceo Scientifico e la frequentazione della Scuola Libera del Nudo a Firenze, inizia a dipingere nel 1953, contemporaneamente ad un'attività musicale: suona jazz e chitarra classica esibendosi con orchestre di musica leggera in Italia e all'estero. Dopo i primi quadri inizialmente figurativi si avvicina all'area Informale .

La prima mostra personale è alla Calerle de Posthoorn a L'Aia nel I960. Nel 1962 comincia ad interessarsi al colore in quanto luce, alla grafia come pittura ed ai problemi inerenti alla percezione visuale. Da questo momento in poi, segno, luce e colore si identificano, sostanziando un mondo poetico di sensibilità acuta e costituendo, pur nelle sue diverse fasi, il filo conduttore di una ricerca assai personale. Nascono i primi quadri chiarissimi in cui lo spazio viene scandito da variazioni luminose e le cui superfici sono trattate prevalentemente a matita. Questi quadri vengono esposti per la prima volta nel 1963 nella personale a La Strozzina di Palazzo Strozzi.

Nel 1960 è presente a Abstràete Italiensee Kunst a Ostenda, a Modem Paintings of Italy alla Rose Marie Gallerie di Taipei, nel 1961 si sposa con Maria e tiene una mostra con Verna alia Galleria L'Indiano a Firenze, nel 1962, anno in cui nasce la prima figlia Eloisa. Beatrice nascerà nel 1974, organizza una personale alla Galleria S. Matteo a Genova, è presente al Vll Premio Termoli a Termoli e al XIII Premio dei Fiorino a Firenze. Nel 1963 con Gian Carlo Bargoni, Attilio Carreri e Gianni Stirane costituisce il Gruppo Tempo 3, il cui programma formale, partendo dalla lezione di Rothko e dalle teorie gestalt che, ponendosi come il terzo tempo della pittura astratta, tende a un superamento della contrapposizione tra concretismo e informale. La sua attività espositiva è scandita in questi anni soprattutto dalla partecipazione alle mostre del Gruppo: tempo 3, Galleria XXL Marzo, Venezia 1963; Galleria Aquilone, Firenze 1964; Teatro Politeama Genovese, Genova 1965. Dal '64/65 in poi il lavoro acquista una struttura più rigorosa e geometrica. Nel 1966 partecipa alla XXXN Biennale di Venezia e alla mostra VVeiss auf Weiss della Kunstalle di Berna. Nel 1 967 espone col Centm Proposte alla Biennale di Parigi e partecipa alle mostre di Nuova Tendenza. E' più volte premiato in mostre nazionali e internazionali. Ottiene l'incarico di insegnamento presso l'istituto Statale d'Arte di Firenze e successivamente presso il Corso Superiore di Disegno Industriale. Partecipa olle rassegne europee di Nuova Pittura. Numerose le personali degli anni Sessanta: nel 1964 Galleria Gritti, Venezia: nel 1965 Galleria II Bilico, Roma; nel 1966 Galleria il Paladino, Palermo; ne! 1967 Galleria La Carabaga, Genova e Galleria 3A, Lecce; nel 1968 Studio d'informazione Estetica, Torino: nel 1 969 Galleria Fiori, Firenze.

Tra le oltre cento mostre personali sono da segnalare: 1972 Westfaelischer Kunstverein al Muenster, 1972 Galleria Peccolo, Livorno; Galleria La Polena, Genova; Galleria Morone 6, Milano; Galleria Loehr Francoforte; 1973 Galleria del Cavallino, Venezia; 1974 Galleria Godei, Roma; Studio La Città, Verona; 1976 Galerie December, Dusseldorf; 1978 Galerie Artline L'Aia; 1979 Galleria ll Grifone, Messina; 1984 Galleria Mèta, Bolzano; 1989 Galleria I! Ponte, Firenze; 1 991 Paggetto Lombardesca, Ravenna; Kunstverein Haus irn Park, Emnierich; 1995 Galleria Meeting, Mestre: 1997 Galleria Percorsi d'Arte, Venezia; 2000 Salone Villo Romana, Firenze; 2001 Galleria Giraldi, Livorno; 2003 Galleria Comunale d'Arte Contemporanea Ai Molini, Portogruaro (Ve), Castello Biscari, Acate - Ragusa; 2004 Galleria d'Arte Moderna, Palazzo Pitti, Firenze; 2007 Galleria Varart, Firenze; Arte Silva, Seregno; 2009 Antiche Stanze di S. Caterino, Prato; Artestudio, Milano; 2010 Kunstverein Oberwllis Castello Stockalper, Brig; 201 1 Museo d'Arte Contemporanea Senigallia.

Per due anni tiene un corso di insegnamento all'università Internazionale dell'Arte di Firenze. Espone alle Quadriennali di Roma nel 1973 e nel 1986, alle Biennali di Milano nel 1974, nel 1983 e nel 1994, è invitato alle mostre storiche sull'arte italiana: nel 1981 Linee della ricerca artistica in Italia 1960-1980, Palazzo delle Esposizioni, Roma; nel 1988 Astratto-Secessioni astratte in Italia dai dopoguerra al 1990, Galleria Civica, Verona; nel 1991 Presenze delle avanguardie a Firenze dal '47 ad oggi Centro d'Arte Spaziotempo, Firenze; nel 1995 Arte in Italia 1956/1968 Museo Civico di Conegliano Veneto; nel 1997 Die andere Richtung der Kunsf. Abstrakte Kunst Italiens '60/'90, DuMontkunsthalle, Colonia; nel 2002 Continuità, Arte m Toscana 1 945-2000, Palazzo Strozzi, Firenze; nel 2004 L'incanto della pittura Casa del Mantegna, Mantova; Luce, Museo Pieve di Cento; Percorsi intemazionali d'arte anni '60- '90, Museo di Villa Croce, Genova; 2005 Pittura e Astrazione Analitica, Praga; 2006 Then and Now, Londra; Oltre il premio, Museo di Lissone; 2007 Pittura Analitica anni '70, Palazzo della Permanente, Milano; 2008 Pittura Aniconica, Casa del Mantenga, Mantova; Viaggio in Italia, Landesmuseum, Graz; 2009 Pensare Pittura, Museo di Villa Croce, Genova; 2010 Forme d'arte in Italia, Rotonda Besana, Milano; l'angolo del collezionista, Mart, Trento e Rovereto; 2011 Percorsi dell'arte italiana, Vaf-Stiftung , Mart, Trento e Rovereto; attualità analitiche, presenze italo-francesi Cavana arte, La Spezia.

Nel 1977 ottiene la cattedra di pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Carrara e successivamente presso le accademie di Bari, Venezia e Firenze fino al 2003.

Sue opere si trovano presso vari Musei d'Arte Contemporanea in Italia e all'estero.Nel 2000 ha realizzato il progetto per un mosaico di 24 mq che si trova nella stazione Lucio Sestio della metropolitana di Roma.

Trasparenze

Trasparenze

Codice GUARNERI C002
Tecnica Acquarello su carta Arches
Dimensioni Dimensioni 56x77
Anno Anno 2010
Numerazione  
Note

Autentica dell'Artista su fotografia.

Opera poveniente da collezione privata.

Prezzo su richiesta.

Carta con sbaglio campo grigio

Carta con sbaglio campo grigio

Codice GUARNERI C008
Tecnica Acquarello su carta Arches
Dimensioni Dimensioni 56x77cm
Anno Anno 2006
Numerazione Opera unica
Note

Certificato di autenticità.

Proveniente da collezione privata.

Prezzo su richiesta

CAMPO ROSA

CAMPO ROSA

Codice GUARNERI OT019
Tecnica Tecnica mista su tela
Dimensioni Dimensioni 35x40 cm
Anno Anno 2010
Numerazione  
Note Autentica dell'Artista su fotografia.
Spazi che sfumano nel nulla

Spazi che sfumano nel nulla

Codice GUARNERI C010
Tecnica Acquarello su carta Arches
Dimensioni Dimensioni 56x77cm
Anno Anno 2007
Numerazione Opera unica
Note

Autentica dell'Artista su fotografia.

Proveniente da collezione privata.

Prezzo su richiesta.

   
 
Oltrearte Associazione Culturale
tel. 338.270.5193